Caricamento Eventi

Le 6 perfezioni: generosità, etica, pazienza, perseveranza entusiastica, concentrazione e saggezza

6 ritiri di meditazione, ognuno su una delle Pārāmita

Secondo ritiro: l'Etica

Panoramica del ciclo di 6 ritiri

Le Sei Perfezioni (Pārāmita) sono il condensato di quella che viene definita la parte fondamentale dell’addestramento di chi vuole ottenere la mente dell’illuminazione (Bodhicitta), infatti costituisce la parte centrale del Grande Trattato sugli Stadi del Sentiero dell’illuminazione (LAM RIM CHEN MO) scritto da Lama Tzong Khapa (1357-1432).

Le Sei Perfezioni sono: generosità, etica, pazienza, perseveranza entusiastica, concentrazione e saggezza; le prime cinque hanno a che fare con i mezzi abili e con l’accumulazione, o sviluppo, dei meriti (Punyasambhāra), mentre la sesta riguarda l’accumulazione/acquisizione della saggezza (Prajanasambhāra).

I sei ritiri, che avverranno con un intervallo di circa tre mesi l’uno dall’altro, sono la pratica migliore per chi desidera adottare la pratica della meditazione come disciplina base del proprio addestramento mentale.
Gli argomenti trattati saranno semplici e usati come spunto di osservazione, riflessione e meditazione, verranno unite le due discipline base della meditazione: analitica e di consapevolezza.

Non sarà necessario prendere parte a tutti e sei i ritiri, ogni ritiro avrà una sua collocazione separata, anche se la cosa migliore sarebbe quella di partecipare al maggior numero possibile.
Durante il ritiro verrà mantenuto quello che viene chiamato Nobile Silenzio, esso è lo strumento più efficace per imparare ad osservarsi dentro, evitando la parola inutile ed abbandonando ogni forma di parola non retta, ciò creerà la condizione ideale per rilassare la nostra mente e portare maggior attenzione all’argomento che dovremmo osservare evitando qualsiasi distrazione. Mantenendo un clima di silenzio avremo la condizione migliore per praticare la meditazione seduta che verrà alternata alla meditazione camminata.
Si inizierà giovedì sera con le spiegazioni ed i consigli.
La prima sessione del mattino inizierà alle 6,45 e l’ultima della giornata terminerà alle 21,30; nel primo pomeriggio di venerdì e sabato il gruppo prenderà parte ad una passeggiata silenziosa all’esterno dell’istituto per alleggerire i ritmi delle meditazioni, inoltre ci sarà uno spazio quotidiano per una sessione di domande e risposte.
Il ritiro finirà con il pranzo di domenica.

La prima sessione di giovedì 22 inizierà alle 20:30. L’arrivo dovrà comunque avvenire entro le 18:00 per effettuare il check-in con la segreteria. 

Un ritiro è lo strumento migliore per imparare a meditare o incrementare la pratica già esistente, infatti ritiro significa “Ritirarsi per un breve (o lungo) periodo dalle attività mondane che ostacolano il nostro processo di evoluzione/apprendimento”.

LE DATE DEI RITIRI

9/12 Giugno
LA PERFEZIONE DELLA GENEROSITÀ

22/25 Settembre
LA PERFEZIONE DELL’ETICA

1/4 Dicembre
LA PERFEZIONE DELLA PAZIENZA

16/19 Marzo
LA PERFEZIONE DELLA PERSEVERANZA

1/4 Giugno
LA PERFEZIONE DELLA CONCENTRAZIONE

31 Agosto/3 Settembre
LA PERFEZIONE DELLA SAGGEZZA

Secondo Ritiro: la Pārāmita dell'etica

L’etica, nella tradizione buddhista, viene intesa come “l’astenersi da azioni che danneggiano”, pertanto non è un comportamento superficiale che ci fa apparire buoni, ma un processo d’amore, che passando attraverso la compassione, crea nella propria mente l’attitudine ad essere di beneficio, o almeno di non danneggiare gli altri..

   Da ciò sorge l’intenzione di abbandonare le tre azioni di corpo (Uccidere, rubare, commettere sessualità scorretta), quattro azioni di parola (La parola falsa, separatrice, offensiva e inutile), ma dato che tutto nasce dalla mente è bene anche abbandonare le tre azioni del pensiero (Invidia, malevolenza e visioni errate).

   In questo ritiro verranno prese i considerazione le tre divisioni della disciplina etica elencate nel LAM RIM CHEN MO descritte nella perfezione dell’etica:

  1. La disciplina etica della restrizione;
  2. La disciplina etica del raccogliere le virtù;
  3. La disciplina etica di agire per il beneficio degli esseri senzienti.

   Lo scopo di questo ritiro non è quello di diventare dei “Santi”, ma quello di imparare a riconoscere come nella nostra mente, supportata dalla ricerca del proprio interesse e dalle afflizioni, esista la tendenza a dimenticare che tutti gli esseri desiderano la felicità e non desiderano fare esperienza di cose spiacevoli.

    Attraverso lo strumento dell’attenzione discriminante si diventerà abili nel riconoscere le azioni che vanno abbandonate, liberandosi dall’intenzione di danneggiare gli altri riusciremo anche a beneficiare se stessi . . . e questo è assai conveniente!

Dal 5° Capitolo del Bodhisattvacharyavatara  di Shantideva:

12

Gli esseri ostili sono infiniti quanto lo spazio

e non è possibile che riesca ad annientarli tutti,

ma basta che annienti i miei pensieri di odio

e ciò equivarrà all’aver annientato tutti i nemici.

34

Se, proprio mentre sto per agire,

mi accorgessi che la mente è macchiata da un difetto mentale,

dovrei in quel momento trattenermi

e restare come un pezzo di legno.

47

Ogniqualvolta possa aver voglia

di muovermi o di dire qualcosa,

dovrei innanzitutto esaminar la mia mente

e poi, con fermezza, agire in modo appropriato.

   Dalle parole di Sua Santità il Dalai Lama :

Quando è possibile dovremmo adottare la gentilezza . . . . ed è sempre possibile!

Quota di partecipazione e Modalità di iscrizione

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione al ritiro è ad offerta, (consigliata 90,00 Euro) 

MODALITÁ PARTECIPAZIONE

Per partecipare al ritiro non sono richiesti particolari prerequisiti, è richiesto però di impegnarsi in ogni sessione della giornata e di partecipare all’intero ritiro.

Per procedere all’iscrizione all’intero programma compila il form di seguito riportato in cui sono descritte anche le opzioni per richiedere eventuale alloggio e salda la quota attraverso il pulsante PayPal  oppure utilizzando i dati che riceverai nella nella mail di conferma non appena avrai inviato il form.
Fai attenzione, perchè se non ricevi la mail conferma, significa che l’invio del form non è andato a buon fine.
A pochi giorni dall’invio del form sarai contattato dalla segreteria della struttura di riferimento che ti risponderà confermando la prenotazione in base alle preferenze da te indicate oppure,  proponendoti un’alternativa.

22/25Settembre-6 Perfezioni-etica-ven. Ciampa Tashi

I campi segnati con asterisco* sono richiesti

TI RICORDIAMO CHE:
TUTTI ALLOGGI IN ISTITUTO HANNO I BAGNI CONDIVISI.
TUTTI ALLOGGI AL BORGO HANNO IL BAGNO IN CAMERA.

Trattamento dei dati sensibili
l'Istituto Lama Tzong Khapa si impegna a proteggere la privacy dei propri utenti e a tutelare i dati personali raccolti nel rispetto del nuovo "Codice in materia di protezione dei dati personali" ai sensi dell'art.13 del D.Lgs.196/03. Ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. 196/03 e s.m.i., il richiedente consente il trattamento dei dati per le finalità dirette e correlate all’iscrizione al corso di studi. Sulla base del Regolamento UE 2016/679 sulla Protezione dei Dati personali (GDPR) in vigore dal 25/05/2018 i dati sono utilizzati esclusivamente per le ordinarie attività.
Tali dati non verranno condivisi, venduti, affittati o noleggiati a soggetti terzi.

Informativa sulla privacy completa >>>

 

Insegnante

Ven. Ani Ciampa Tashi

CURRICULUM SPIRITUALE

Ani Ciampa Tashi è una monaca buddhista della tradizione tibetana Ghelukpa e vive nei pressi dell’istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia dal 2011.

Ha partecipato e concluso gli studi nel Masters Program dell’FPMT svoltosi dal 2008 al 2013 e partecipato al Masters Program iniziato nel 2015.

Ha preso i voti monastici nel 2009 col suo nuovo maestro Kensur Ciampa Thegchog che poi divenne Lama residente all’istituto.

Pratica la meditazione dal 2004, conduce incontri e ritiri più o meno lunghi in tutta Italia portando con sé l’esperienza di vita e lo studio del Dharma buddhista. Ha concluso il ritiro di un anno in completo silenzio e solitudine nell’Ottobre 2021.

Pratica e divulga la disciplina dei “Cinque Riti Tibetani” dal 2007 in varie città italiane e conduce le meditazioni per i volontari dell’istituto.

È operatrice qualificata nell’organizzazione Internazionale “Liberation Prison Project” e svolge attività di volontariato portando la pratica della meditazione nelle carceri. Ha operato a Livorno dal 2012 al 2020.

Ha concluso il seminario formativo di approfondimento per insegnanti FPMT (TDSS) nel Gennaio 2020.

Fa parte del direttivo della “Associazione Sangha Onlus” che ha sede presso l’ILTK di Pomaia (PI) che si sta occupando anche della costruzione del monastero Lhungtok Choekorling che verrà edificato tra Pomaia e Pastina di Santa Luce.

Dettagli

Inizio:
Settembre 22 | 18:00
Fine:
Settembre 25 | 12:30
Offerta minima consigliata
90

Luogo

Istituto Lama Tzong Khapa
via Poggiberna 15
Pomaia, Santa Luce (PI), 56040 Italia

View Map

Telefono:
050 685654
Sito web:
www.iltk.org

Eventi correlati