Seleziona lingua filmato

Apertura dei lavori e intervento del Prof. Giuseppe Vitiello

L’istituto Lama Tzong Khapa ha il piacere di presentare le registrazioni  video del convegno “Molecole di coscienza. La Fisica Quantistica incontra 
la Biodinamica Craniosacrale e il Buddhismo Tibetano”
.
L’idea del convegno è nata dall’intento di mettere insieme le conoscenze della fisica quantistica inerenti le nozioni di coerenza, la messa in fase e il principio del minimo stimolo, in relazione con la disciplina olistica della Biodinamica Craniosacrale, il Buddhismo Tibetano e, in generale, con la vita di tutti i giorni. Tutto questo avvalendosi della presenza del Prof. Giuseppe Vitiello, esperto di fisica quantistica, del Ven. Ghesce Tenzin Tenphel e di Gioacchino Ku Allasia, direttore formazione in Biodinamica Craniosacrale.

L’evento, che si è tenuto nella giornata del 22 Settembre, è stato patrocinato dalla Regione Toscana e dal Comune di Santa Luce.

In questo video:

  • Apertura dei lavori:
    Intervento di Filippo Scianna, direttore dell’Istituto Lama Tzong Khapa
    Introduzione di Gioacchino Ku Allasia, direttore formazione in Biodinamica Craniosacrale
  • Sessione con il Prof. Giuseppe Vitiello: Coerenza e correlazione di fase
  • Sessione di domande e risposte

Podcast
Puoi ascoltarlo anche in Podcast qui >>

Immagini fotografiche
Le immagini dell’evento sono visibili qui >>

Materia del convegno
La nozione di coerenza è alla base di tutte le risonanze che ogni essere senziente può avere con tutti gli altri non appena riesce a trovare un allineamento psico-fisico naturale. Ciò avviene per esempio quando siamo in uno stato meditativo ed empatico che in modo naturale porta a un allineamento biologico detto appunto “messa in fase”. Tale concetto è alla base dello sviluppo embrionale che ognuno di noi porta con sé nell’arco della propria vita fin dal momento del concepimento.

Infine, la nozione del “minimo stimolo” ci insegna che in natura se in un sistema vivente introduciamo un’informazione, più lo stimolo sarà leggero, lieve e diluito, maggiore e più stabile sarà il cambiamento che avverrà nel sistema stesso.

Questo principio è alla base di diverse scienze come l’Omeopatia, dove il farmaco più è diluito e dinamizzato e maggiore sarà l’incidenza sulle vere cause del problema. La stessa cosa avviene nella Biodinamica Craniosacrale, disciplina olistica derivante dall’Osteopatia che porta con sé il principio della presenza e ascolto con la prerogativa del contatto che più è leggero tanto maggiore e profondo sarà l’effetto sul ricevente.

La relazione del Prof. Vitiello ha offerto spunti di riflessione a largo spettro su aspetti della fisica quantistica e su questi temi che possono avere un ruolo importante nella nostra vita.

Per tenerti aggiornato sulle novità e gli eventi dell'Istituto
© 2020 - Istituto Lama Tzong Khapa - Ente di culto civilmente riconosciuto. Iscritto nel Registro delle Onlus dal 20/03/17 al n. 20776 - C.F. 90043410506 - P.I. 02261290502