Serkong Tsenshab Rinpoche – Visita e Insegnamenti

Serkong Tsenshab Rinpoche
17 – 24 Maggio 2020

Sorgere dipendente e Vacuità
Insegnamenti basati sul testo il Fondamento della saggezza di Nagarjuna

L’Istituto Lama Tzong Khapa è felice di annunciare la visita di Serkong Tsenshab Rinpoche dal 17 al 24 Maggio 2020.
Il giovane Rinpoche, che è considerato da Sua Santità il Dalai Lama e da Lama Zopa Rinpoche tra i più validi insegnanti di dharma di nuova generazione, conferirà insegnamenti sul Sorgere dipendente e Vacuità basandosi sul testo Il Fondamento della Saggezza del grande Maestro indiano Nagarjuna.

L’insegnamento del Sorgere dipendente e della Vacuità è il vero carattere distinguente degli insegnamenti di Buddha, il fondamento dei tre giri della ruota del Dharma e delle tradizioni Pali e Sanscrito che si sono sviluppate in seguito al Paranirvana. Sulla base della spiegazione della natura dei fenomeni, le due verità, convenzionale e ultima, il Buddha Baghawan ha spiegato il metodo e la saggezza che sono gli elementi principali del Dharma sentiero, la cui pratica integrata matura nel risultato, i due corpi supremi, il risveglio finale caratterizzato dall’abbandono totale delle due oscurazioni e dello sviluppo finale di tutte le qualità.

In accordo alle linee guida fornite da Sua Santità il Dalai Lama che consiglia di approcciare lo studio e la pratica quotidiana del Fondamento della Saggezza sulla base di quattro dei 27 capitoli che costituiscono il testo radice, Serkong Tsenshab Rinpoche comincerà le spiegazioni nella sequenza indicata dal Dalai Lama, iniziando dal capitolo 26 “L’analisi delle dodici diramazioni dell’esistenza”, per continuare con il Capitolo 18 “L’analisi del sé”, il 24 “L’analisi delle quattro verità dei superiori” e infine con il capitolo 22 “L’analisi del Tathagata”.

Incontri propedeutici agli insegnamenti con Rinpoche

Su richiesta di Serkong Rinpoche, i suoi insegnamenti sono stati introdotti dall’incontro, che si è tenuto in Istituto dal 20 al 23 febbraio, dagli insegnanti Atisha Mathur e Fabrizio Pallotti.

L’appuntamento aveva l’obiettivo di preparare gli studenti ad una più chiara lettura della struttura logica del testo e delle meditazioni ad esso correlate.

L’incontro di febbraio sarà integrato, nell’attesa dell’arrivo e degli insegnamenti di Rinpoche, con:

  • successivi video-lezioni tenute da Atisha Mathur, che saranno rese disponibili nell’area e-learning dell’Istituto in inglese e in italiano,
  • con incontri residenziali di discussione, meditazione e approfondimenti con Fabrizio Pallotti, successivamente disponibili nell’area e-learning in inglese e in italiano.

I soggetti trattati in questa sezione introduttiva verranno spiegati sulla base del secondo capitolo de La scienza e la filosofia nei classici buddhisti indiani “I metodi d’indagine: l’analisi critica e i quattro affidamenti” e dei primi due capitoli del Trattato di cognizione valida, utilizzando spiegazioni, esempi, discussione e dibattito e domande e risposte, alternando anche periodi di meditazione analitica sui soggetti di spiegazione. (I testi trattati sono disponibili sia in Inglese che in Italiano).

  • I tre componenti di un ragionamento valido
  • Il principio della contraddizione diretta e l’eliminazione dell’altro
  • I confini precisi dell’oggetto di negazione
  • Definire l’ignoranza, o la conoscenza sbagliata
  • Introduzione alla realtà della cessazione.

Il maestro Nagarjuna è il pioniere di questa tradizione di saggezza trascendentale che proviene dai Sutra della Perfezione della Saggezza. Ogni sua parola è un oceano di significati vasti e profondi che conducono allo sviluppo completo delle qualità umane.

Rinpoche ha richiesto infatti che gli studenti che parteciperanno alle sue lezioni possano beneficiare di una preparazione che possa guidarli e sostenerli nell’ascolto dei suoi insegnamenti.

REGISTRAZIONI APERTE

Per la partecipazione agli insegnamenti è necessario compilare il form. Grazie

Offerta per gli Insegnamenti 
(sono esclusi i pasti e l’alloggio)
Intero periodo
(dal 3 al 10 Maggio)
offerta minima consigliata

€ 120

FPMT Direttori, SPC:  sconto 20% sull’alloggio

Al Sangha ordinato (monaci e monache) verranno offerti i pasti e verrà applicato lo sconto del 20% sugli alloggi.
Per il Sangha che non può sostenere le spese chiediamo di contattare il Coordinamento Spirituale scrivendo una mail all’indirizzo spc@iltk.it

Per le tariffe dell’Alloggio e dei pasti consultare la pagina: https://www.iltk.org/chi-siamo/alloggio-e-prenotazione/

Durante la vostra permanenza all’Istituto vi saranno di utilità:

  • Un plaid/copertina
  • Vestiti comodi
  • Una sveglia
  • Una radio FM e auricolari (obbligatoriamente per l’ascolto della traduzione in inglese. In sala le lingue saranno l’italiano e il Tibetano).
    Sarà possibile acquistare la radio e le cuffie anche allo shop dell’Istituto.
  • Il parco circostante l’Istituto non è illuminato in tutte le zone; è quindi consigliato di portare una buona torcia per le ore notturne
  • Scarpe con suola di gomma o comunque adatte alla campagna
  • Il mese di Maggio in Toscana può essere piovosi e quindi suggeriamo di:  un berretto, una giacca a vento impermeabile, scarpe adatte per il fango, un ombrello
  • Wi-Fi: La connessione libera a disposizione degli ospiti è esclusivamente all’interno di alcune sale della struttura e nei seguenti giorni e orari:
    dal lunedì al venerdì: dalle 12.30 alle 14.30  e dalle 18.00 alle 9 del mattina del giorno sucessivo.
    Sabato e domenica libero

I negozi nel paese di Pomaia, raggiungibile in 5 minuti a piedi, sono comunque forniti delle cose indispensabili. Un punto farmacia apre a turni di mezza giornata sei giorni su sette.

Regole generali 

  • 
Avvisiamo che in occasione degli insegnamenti è vietato fotografare l’evento ed effettuare qualunque tipo di ripresa audio/video. Solo personale autorizzato ILTK  potrà effettuare foto e riprese audio e video.
  • L’utilizzo del telefono cellulare sarà consentito esclusivamente per l’utilizzo della radio.
 Coloro che non rispetteranno il divieto verrà richiesto di lasciare la sala.
  • Ricordiamo di non lasciare oggetti incustoditi all’interno della sala e di portarli con sé al termine di ogni sessione.
  • Nella sala degli insegnamenti non sarà possibile accedere con le scarpe che dovrete riporre ordinatamente nelle apposite scarpiere.
  • Per maggiori informazioni su Cosa portare ricordiamo l’apposita sezione nella pagina principale dell’evento.

Biografia

All’età di due anni, Tsenshab Serkong Rinpoche II (classe 1984) indicò la foto del Vice Tutore del XIV Dalai Lama recentemente scomparso e disse: “Sono io!”. Riconosciuto come la reincarnazione del precedente Tsenshab Serkong Rinpoche, il giovane tulku ricevette la sua formazione buddhista inizialmente presso il monastero di Ganden Jangtse, nell’India meridionale. Dopo aver deciso di continuare la sua pratica del Dharma come laico, ha completato la sua formazione presso l’Istituto di dialettica buddista di Dharamsala. Su consiglio del Dalai Lama, ha completato due anni di studio intensivo di lingua inglese in Canada e sta continuando la sua formazione di alti studi buddhisti.

Tsenshab Serkong Rinpoche I

Kyabje Serkong Tsenshab Tugse Rinpoce nacque il 27 luglio 1914, nella zona di Loka nel Tibet meridionale. Suo padre fu uno dei maestri più importanti del secolo scorso, il grande Serkong Dorjee Chang, l’incarnazione di Marpa il traduttore; sua madre fu l’incarnazione della moglie di Marpa, Dagmema e Tsenshab Serkong Rinpoce l’incarnazione del figlio di Marpa, Dharmadode.
Serkong Tsenshab Rinpoce studiò con maestri provenienti da tutte e quattro le principali tradizioni del buddhismo tibetano.
Fu membro dell’università monastica Ganden Jangtse, dove conseguì il titolo di Ghesce Lharampa dopo quattordici anni di studio. Trascorse nove anni nel collegio tantrico del Gyume dove, superato tutti gli esami, ricoprì la carica di Maestro di disciplina, prima di essere nominato nel 1948 uno dei sette Tsenshab (assistenti spirituali) di Sua Santità il XIV Dalai Lama. Serkong Rinpoce servì Sua Santità con questa qualifica per il resto della sua vita e gli impartì molti lignaggi, iniziazioni e trasmissioni orali. Accompagnò Sua Santità in Cina nel 1954 e in esilio in India nel 1959 dove collaborò a stabilire l’Ufficio per gli affari religiosi e culturali. Si adoperò come uno dei principali consiglieri di Sua Santità, capo esecutore dei suoi riti religiosi personali, suo insegnante di conoscenze e competenze, come costruttore di mandala e suo attendente  spirituale per la comunicazione e la realizzazione delle sue decisioni.

Come un maestro di sutra e delle quattro classi del tantra, Serkong Rinpoce viaggiò molto in India e Nepal per dare insegnamenti e iniziazioni e aiutare i monasteri a ristabilire i loro rituali. Fece cinque viaggi a Spiti, allo stesso modo di Atisha e riformò e rivitalizzò i monasteri e la tradizione buddhista di quella remota regione montana;  fece anche due tour in Nord America e Europa.
Facendosi carico di tutti gli ostacoli al benessere ed opere di Sua Santità il Dalai Lama, Serkong Tsenshab Rinpoce lasciò il corpo nel pieno controllo e secondo le sue intenzioni il 20 agosto 1983 a Kyipar, Spiti, India.
In sua memoria, Sua Santità ha elogiato il suo Maestro come un vero e proprio Ghesce Kadampa, qualcuno che è rimasto sempre umile nel senso più vero.

SOSTIENI L’EVENTO

Avere la preziosa opportunità di ospitare la visita di Serkong Rinpoche è una grande benedizione per il beneficio di tutti. Tutto ciò è possibile grazie alla generosità, pratica fondamentale del Buddhismo Mahayana di chi fa una libera donazione

VIAGGIO E ALLOGGIO




SPESE DI TRADUZIONI




OFFERTE, FIORI, ALTARE




AFFITTO TENDA STRUTTURA