Un anno fa, Pisa centro mondiale degli studi sulla mente

Esattamente un anno fa l’Università e la città di Pisa, in collaborazione con l’Istituto Lama Tzong Khapa, sono state centro mondiale degli studi sulla mente, grazie al simposio internazionale “The Mindscience of Reality”, che vedeva come ospite d’onore Sua Santità il Dalai Lama. Parteciparono, dando vita a un dibattito multidisciplinare sulla Scienza della Mente, studiosi di fama internazionale nel campo delle Neuroscienze, della Fisica e della Filosofia. Un evento scientifico di rilevanza internazionale, attraverso cui lanciare il concetto di “Mindscience” inteso come studio della mente, sia dal punto di vista oggettivo che da quello esperienziale e introspettivo. In questo senso si distinse Mindscience dal concetto di Neuroscience, quest’ultimo tipicamente occidentale ed incentrato sulle metodologie di indagine in terza persona e sullo studio dei correlati neuronali.
Il Simposio vide la sua origine nella convenzione firmata all’inizio del 2016 tra l’Università di Pisa e l’Istituto Lama Tzong Khapa, che ha favorito sinergie e convergenze allo studio della mente, nell’ottica di un confronto tra l’approccio occidentale e quello tipico delle tradizioni contemplative e della cultura tibetana. Cooperazione che si è tradotta nel master universitario in Neuroscienze, Mindfulness e Pratiche Contemplative, giunto quest’anno alla sua quarta edizione, esperienza unica in Europa e tra le pochissime nel mondo.
Molti passi in avanti sono stati fatti in questi ultimi anni, grazie ai consigli ricevuti da Sua Santità il Dalai Lama durante le sue ultima visite in Italia, consigli rivolti ad orientare parte dei progetti didattici verso un approccio scientifico allo studio della mente. Tante sono le nuove iniziative volte in questa direzione e, a breve, ve le racconteremo.

Pubblicato in: Diario - Per saperne di più su: , , , .