8xmille
Dal 2014 e possibile destinare 8X1000 a favore dell’Unione Buddhista Italiana

Ogni cittadino che presenta la dichiarazione dei redditi può scegliere, firmando nell’apposito riquadro, a chi destinare l’8 per mille del gettito irpef tra gli undici soggetti religiosi e lo Stato che ne possono beneficiare.
Tra questi dal 2014 è presente l’Unione Buddhista Italiana, che nel Dicembre 2012 ha firmato l’Intesa con lo Stato.

L’Unione Buddhista Italiana, come stabilito nell’Intesa, si impegna ad utilizzare i fondi dell’8×1000 con “interventi culturali, sociali ed umanitari anche a favore di altri paesi, nonchè assistenziali e di sostegno al culto”.
L’8×1000 all’Unione Buddhista Italiana è l’8 x tutti.

Informazioni all’indirizzo: https://unionebuddhistaitaliana.it/8×1000-ubi/

L’8X1000 non va confuso con il 5X1000

L’otto per mille è la quota dell’IRPEF che lo Stato destina specificamente alle confessioni religiose e a se stesso per scopi di interesse sociale e di carattere umanitario.
Il 5 per mille è quanto ogni contribuente può destinare al sostegno di specifiche Onlus, associazioni di promozione sociale, enti di ricerca, università ed enti di ricerca sanitaria.

Ogni cittadino può dunque esprimere entrambe le destinazioni.