Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Il Lam Rim esperienziale come coltivare le realizzazioni graduali del Sentiero

Ritiro di meditazione

Attenzione il corso si svolgerà in modalità online e non in presenza.

 

Il ritiro incluso nel corso il Lam Rim esperenziale

Per tutti coloro che durante i mesi invernali hanno ascoltato gli insegnamenti sul Lam Rim Chenmo con il venerabile Ghesce Jampa Gelek e per gli studenti del Lam Rim Esperienziale e comunque per chi conosce i contenuti del testo, un’ottima opportunità per dedicarsi alla riflessione e alla contemplazione degli stessi.

L’obiettivo del percorso contemplativo del Lam Rim esperenziale, iniziato in autunno 2020 è indirizzato a coloro che, dopo avere già ricevuto molti insegnamenti, hanno la necessità di organizzare la loro pratica a lunga scadenza, con lo scopo di generare effettivamente le esperienze trasformative del sentiero e come minimo di avere la certezza di depositare nel proprio continuum mentale le impronte di tutti gli stadi di sviluppo del sentiero.

Dopo aver meditato a distanza durante i fine settimana dedicati al corso, il ritiro in presenza, offre la possibilità di essere sostenuti nella pratica dall’energia del gruppo di meditazione e, grazie alla possibilità delle sessioni dedicate alla condivisione con Fabrizio, avremo modo di chiarire i nostri dubbi e le difficoltà riscontrate durante la meditazione individuale.

Il Lam Rim:

Il significato di stadi graduali del sentiero, è che, applicando il corretto sforzo nello sviluppo degli stadi del sentiero, gradino dopo gradino, la mente viene educata e trasformata generando le cognizioni valide degli specifici soggetti che portano le corrispondenti realizzazioni.

Il Grande Trattato sul Sentiero Graduale per l’illuminazione presenta tutti gli insegnamenti del Buddha che sono inclusi nelle due principali tradizioni sanscrite, il lignaggio vasto delle attività e quello profondo della visone, dal punto di vista degli stadi graduali di meditazione che l’individuo intraprende, e il relativo sviluppo progressivo le sue capacità interiori in tre stadi principali, che si chiamano “gli stadi graduali di sviluppo in comune con i tre individui” fino ad ottenere l’illuminazione.

Questo tipo di spiegazione, chiamata appunto il sentiero graduale, fu redatta inizialmente in Tibet dal grande maestro indiano Atisha (982 – 1054), con il suo famoso scritto La Lampada Sul Sentiero dell’Illuminazione che diede origine alla seconda grande propagazione degli insegnamenti di Buddha in Tibet e anche al lignaggio chiamato Kadampa. Questo formato di pratica, comprensivo di tutti gli insegnamenti contenuti nei grandi trattati dei maestri indiani del Nalanda, è stato adottato da tutte le tradizioni tibetane come il vero e proprio fondamento della pratica dei Sutra e dei Tantra.

Come dice Sua Santità il Dalai Lama, Il Grande Trattato sul Sentiero Graduale per l’Illuminazione, composto da Lama Tzong Khapa (1357–1419) è il commentario più esteso alla Lampada sul Sentiero di Atisha. Lo scopo principale di queste istruzioni sono lo sviluppo della mente e la sua pacificazione da tutte le afflizioni.

Ci sono molti altri commentari in forma di Lam Rim più o meno brevi che sono stati composti dai maestri Tibetani, ma il Grande Trattato è l’unico formato di Lam Rim che incorpora perfettamente la tradizione Buddhista del Nalanda che pone l’enfasi sul ragionamento e l’indagine intelligente. Il formato speciale in cui sono redatti questi insegnamenti rende facile la loro applicazione pratica nell’educazione del pensiero e del suo sviluppo. Gli aspetti principali della pratica che vengono insegnati in questo trattato sono lo sviluppo della responsabilità universale e la realizzazione della realtà ultima del sorgere dipendente.

Sua Santità continua dicendo che Lama Tzong Khapa era un maestro e praticante senza eguali, e compose questo testo proprio con la modalità dei grandi maestri dell’università Nalanda.

Anche durante la sua ultima visita in Europa Sua Santità ha sottolineato l’importanza di intraprendere lo studio e la pratica degli insegnamenti di Buddha utilizzando il ragionamento e l’esperienza. Nella tradizione dei Kadampa ci sono tre metodologie di pratica in relazione alle diverse capacità dei praticanti:
i Kadampa lam rimpa, che basano la loro pratica principalmente sul sentiero graduale,
i Kadampa mengapa, che praticano principalmente delle istruzioni breve che ricevono dal loro maestro sulla base delle loro necessità di sviluppo,
i Kadampa sciungpapa, che studiano e praticano principalmente gli insegnamenti contenuti nei gradi trattati Indiani.

Il Grande Trattato sul Sentiero Graduale per l’illuminazione segue quest’ultima tradizione, considerata la più completa e autorevole.

Ricordiamo agli associati che è possibile seguire i video degli insegnamenti sul Grande Trattato sul Sentiero Graduale, tenuti da Kyabje Yongzin Ling Rinpoche, in Istituto a maggio 2018 dalla sezione Media del sito.
E’ possibile per tutti ascoltare le spiegazioni sul testo, conferiti nella stessa occasione, dal maestro di Kyabje Yongzin Ling Rinpoche dalla sezione Podcast

Il corso La tradizione del Lam Rim è consigliato a coloro che hanno seguito corsi come: Alla Scoperta del Buddhismo, Cos’è il Buddhismo, L’Arte della Felicità, Come Meditare, Basic Program, e i vari corsi di fine settimana con i Maestri tibetani.

Gli orari delle sessioni online:

Venerdì 7 gennaio
18.30 – 19.30

Sabato  8 Gennaio
10:00-11:30
15:00 – 17:00

Domenica 9 gennaio

10:00 – 12:30

Vi ricordiamo le date dei prossimi incontri che si svolgeranno in  presenza

Marzo 2022: da venerdì 4 a domenica 6  dal venerdì 25 a domenica 27

Maggio 2022: da venerdì 29 aprile a domenica 1 maggio (data da confermare)

Luglio 2022: da venerdì 22 a domenica 24 luglio (data da confermare)

Modalità di partecipazione al percorso di Lam Rim esperienziale

  • ISCRIZIONE ALLE SESSIONI ONLINE DEL 7/9 GENNAIO
    Per partecipare alle sessioni online di questo fine settimana collegati attraverso il link di zoom riportato di seguito:
    https://iltk-org.zoom.us/j/82843011183?pwd=akJHUHdLV2xySkdWaUx3R2xOMkd0UT09
    Per partecipare puoi fare un’offerta (consigliata €.30) utilizzando il pulsante Pay Pal a fondo pagina
  • ABBONAMENTO ANNUALE AL PROGRAMMA, comprensivo:
    della partecipazione ai fine settimana (la presenza andrà comunque segnalata compilando l’apposito form),
    dell’accesso al Centro Studi Online per fruire delle registrazioni di ogni singolo incontro.
  • Puoi decidere anche  iscriverti al programma con un abbonamento annuale, che ti consentirà di avere accesso alla registrazioni video e al materiale distribuito durante i fine settimana in presenza, caricato nel Centro Studi Online e di partecipare sempre in presenza, ad ogni fine settimana programmato per l’anno in corso.
    Con l’abbonamento annuale hai accesso anche le registrazioni e al materiale relativo agli appuntamenti 2021/22
    La quota per l’abbonamento è di 180 Euro.
    Per scegliere questa modalità, vai alla pagina di iscrizione
    https://corsi.iltk.org/enrol/index.php?id=255
  • PER PARTECIPARE IN PRESENZA AI PROSIMI INCONTRI
    Per partecipare al ritiro compila il form che trovi a fondo di ogni pagina che promuove l’evento.
    Ti raccomandiamo di leggere con attenzione ogni frase riportata nel form prima di procedere all’invio e di accertare di ricevere la mail di conferma dopo averlo fatto.
    Ricorda che, se non ricevi la mail di conferma significa che l’invio non è andato a buon fine.Dopo aver compilato il Form puoi procedere al saldo della quota di partecipazione che confermerà la tua iscrizione al fine settimana o all’intero programma (abbonamento annuale).
    Entro breve sarai contattato dalla segreteria dell’Istituto Lama Tzong Khapa per avere conferma rispetto alle preferenze espresse nel form per l’alloggio e i pasti.
    Quota di partecipazione al singolo fine settimana:
    Per partecipare al singolo fine settimana in presenza è richiesta una quota corso di 30 Euro che potrai effettuare attraverso il pulsante PayPal a fondo pagina o attraverso bonifico bancario (le coordinate sono contenute nel testo di risposta automatica che riceverai non appena compilato il form).
Contributo per la partecipazione online di gennaio 2022
  • La lampada sul sentiero. Commentario al testo di Atisha Dipamkara di Sua Santità il Dalai Lama. Pubblicazioni FPMT Italia
  • La saggezza della compassione. Una prospettiva Buddhista sulla felicità, di Sua Santità il Dalai Lama. Edizioni Nalanda
  • Nagarjuna: Il fondamento della saggezza. La sequenza dei quattro capitoli, indicati da Sua Santità il Dalai Lama, da utilizzare per lo studio e la pratica quotidiana. Chiara Luce Edizioni

Insegnante

Fabrizio Pallotti

Fabrizio Pallotti (Champa Pelgye) studia e pratica il Buddhismo dal 1979. Ordinato monaco novizio da Geshe Champa Gyatso nel 1981 e da Sua Santità il Dalai Lama nel 1982, sotto la guida di Lama Yeshe ha svolto le funzioni di SPC durante il primo programma di studi avanzati di Buddhismo diretto da Geshe Champa Gyatzo all’Istituto Lama Tzong Khapa, e anche come traduttore dall’inglese.

Dal 1987 al 1993 ha vissuto in India, dove ha imparato il Tibetano, e sotto la guida di molti dei grandi maestri Tibetani della prima generazione, come Lama Zopa Rinpoche, Song Rinpoche, Kirti Tsenshab Rinpoche, Ribur Rinpoche, Denma Locho Rinpoche e Sua Santità il Dalai Lama ha ricevuto moltissimi insegnamenti e commentari di Sutra e Tantra, portando a termine molti ritiri di pratiche appartenenti alle quattro tradizioni Tibetane.

Dopo avere concluso 14 anni di vita monastica, si è dedicato a tradurre gli insegnamenti orali accompagnando molti Lama nei vari centri FPMT nel Sud Est Asiatico, in Europa e in America. Dal 1998 per otto anni, ha vissuto stabilmente con Kyabje Ribur Rinpoche, uno dei grandi Lama del Tibet, fino alla sua scomparsa. Servendo da traduttore e da segretario di Ribur Rinpoche, principalmente negli Stati Uniti, ha avuto l’opportunità di ricevere personalmente molti lignaggi di insegnamenti, trasmissioni orali e istruzioni che Rinpoche aveva ricevuto dai grandi Lama del passato, come Kyabje Paponka Rinpoche, Kansar Dorje Chang e Kyabje Trijang Rinpoche.

In seguito, su richiesta di Lama Zopa Rinpoche, ha lasciato gli Stati Uniti per tornare all’Istituto Lama Tzong Khapa come traduttore dal tibetano all’inglese del Master Program, funzione che ha svolto fino alla fine del 2016. Da molti anni è il traduttore ufficiale italiano di Sua Santità il Dalai Lama.

Fabrizio si occupa principalmente del programma di traduzione e di pubblicazione dei testi di scienza, filosofia e pratica buddhista e degli insegnamenti di Sua Santità il Dalai Lama e continua a tradurre oralmente gli insegnamenti dei Lama nei vari centri Buddhisti in Italia.
Vive nei pressi dell’Istituto Lama Tzong Khapa con sua moglie Valeria e il figlio Atisha.

Dettagli

Inizio:
Gennaio 7 | 18:30
Fine:
Gennaio 9 | 12:00
Categorie:
Price:
€ 30,00

Luogo

Istituto Lama Tzong Khapa
via Poggiberna 15
Pomaia, Santa Luce (PI), 56040 Italia

View Map

Telefono:
050 685654
Sito web:
www.iltk.org

Eventi correlati

Alla scoperta del buddhismo
Alla scoperta del buddhismo
Modulo 4 Soggetto 1
Buddhismo
Il destino compiuto: l'educazione...
(No english translation available)