Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Molecole di coscienza e principio 
del minimo stimolo.

La Fisica Quantistica incontra 
 la Biodinamica Craniosacrale e il Buddhismo Tibetano


L’istituto Lama Tzong Khapa ha il piacere di presentare il convegno “Molecole di coscienza. La Fisica Quantistica incontra 
la Biodinamica Craniosacrale e il Buddhismo Tibetano”
.
L’idea nasce dall’intento di mettere insieme le conoscenze della fisica quantistica inerenti le nozioni di coerenza, la messa in fase e il principio del minimo stimolo, in relazione con la disciplina olistica della Biodinamica Craniosacrale, il Buddhismo Tibetano e, in generale, con la vita di tutti i giorni. Tutto questo avvalendoci della presenza del Prof. Giuseppe Vitiello, esperto di fisica quantistica.

L’evento è patrocinato dalla Regione Toscana e dal Comune di Santa Luce.

Molecole di Coscienza
L’idea nasce dall’intento di mettere insieme le conoscenze della fisica quantistica inerenti le nozioni di coerenza, la messa in fase e il principio del minimo stimolo, in relazione con la disciplina olistica della Biodinamica Craniosacrale, il Buddhismo Tibetano e , in generale, con la vita di tutti i giorni. Tutto questo avvalendoci della presenza del Prof. Giuseppe Vitiello, esperto di fisica quantistica.
La nozione di coerenza è alla base di tutte le risonanze che ogni essere senziente può avere con tutti gli altri non appena riesce a trovare un allineamento psico-fisico naturale. Ciò avviene per esempio quando siamo in uno stato meditativo e empatico che in modo naturale porta a un allineamento biologico detto appunto “messa in fase”. Tale concetto è alla base dello sviluppo embrionale che ognuno di noi porta con sé nell’arco della propria vita fin dal momento del concepimento.
Infine, la nozione del “minimo stimolo” ci insegna che in natura se in un sistema vivente introduciamo un’informazione, più lo stimolo sarà leggero, lieve e diluito, maggiore e più stabile sarà il cambiamento che avverrà nel sistema stesso.
Questo principio è alla base di diverse scienze come l’Omeopatia, dove il farmaco più è diluito e dinamizzato e maggiore sarà l’incidenza sulle vere cause del problema. La stessa cosa avviene nella Biodinamica Craniosacrale, disciplina olistica derivante dall’Osteopatia che porta con sé il principio della presenza e ascolto con la prerogativa del contatto che più è leggero tanto maggiore e profondo sarà l’effetto sul ricevente.
La relazione del Prof. Vitiello offrirà spunti di riflessione a largo spettro su aspetti della fisica quantistica e su questi temi che possono avere un ruolo importante nella nostra vita.
L’incontro serale tra il Professore e il Ven. Geshe Tenzin Tempel rappresenta una magnifica occasione di mettere a confronto i concetti più evoluti della scienza con la tradizione millenaria del Buddhismo Tibetano. Il tutto tradotto in preziosi consigli su come portare e usare nella vita di ogni giorno le risorse emerse durante tutto l’incontro.

PROGRAMMA

  • Ore 10.45 – Apertura dei lavori:
    Interviene Filippo Scianna direttore dell’Istituto Lama Tzong Khapa
 Introduzione Gioacchino Allasia direttore formazione in Biodinamica Craniosacrale
  • Ore 11.00 – 12.30 Prof. Giuseppe Vitiello
    Coerenza e correlazione di fase
  • Ore 12.30 – 13.00 
 domande e risposte
    Pausa pranzo
  • Ore 15.oo – 16.30 Prof. Giuseppe Vitiello
    Il principio del minimo stimolo in fisica e nella natura
  • Ore 16.30 – 17.00
    domande e risposte
  • Ore 18.00 – 19.30 Ven. Ghesce Tenzin Tenphel e Prof. Giuseppe Vitiello
    Molecole di coscienza: come un minimo cambiamento nella nostra vita può attivare processi di consapevolezza per il bene comune

Come partecipare

E’ prevista una quota corso relativamente al Programma giornaliero.
Iscrizione necessaria, entro il 10 settembre.
L’incontro del tardo pomeriggio delle 18.00 è aperto a tutti ad offerta libera.

Quota di partecipazione: Euro 55 – Alloggio e pasti esclusi.

Per informazioni, registrazioni, e prenotazione di alloggio e pasti contattare il Borgo di Pomaia
: tel. 050 685035
 – mail  borgodipomaia@iltk.it


Scarica la locandina in PDF (clicca sull'immagine)

Insegnanti

Giueseppe Vitiello

Professore Onorario di Fisica Teorica, Università di Salerno, Italia.
Associato all’INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare). Ph.D. in Physics, University of Wisconsin, Milwaukee, USA, 1974. Attività di ricerca sulle particelle elementari, fisica dello stato solido, sistemi biologici e studi sul cervello.
Autore di circa 250 lavori su riviste internazionali, capitol in volume monografici, report di Conferenze e dei libri “My Double Unveiled – The dissipative quantum model of brain“, John Benjamins Publ. Co., Amsterdam 2001. H.Umezawa and G. Vitiello, “Quantum Mechanics“, Bibliopolis, Napoli 1986, (Traduzione in Giapponese di K.Yasue e M.Jibu, Nippon Hyoron Sha. Co.Ltd., Tokyo, Japan 2005). M.Blasone, P.Jizba, G.Vitiello, “Quantum Field Theory and its macroscopic manifestations“, Imperial College Press, London 2011. G.G.Globus, K.H.Pribram, G.Vitiello (Editors) “Brain and Being. At the boundary between science, philosophy, language and arts” John Benjamins Publ. Co., Amsterdam 2004.
Coordinatore del Salerno Quantum Field Theory Unit dell’ European Science Foundation Networks 1995-2006. Revisore per Physical Review Letters, Physical Review, Physics Letters, Europhysics Letters, Annals of Physics, J.Phys. A:Math.Gen., etc.. Membro of del Comitato Consultivo e del Comitato Organizzativo di conferenze internazionali e Workshops.

ghesce-tenzin-tenphel

Ven. Ghesce Tenzin Tenphel

Nato a Domo (Tibet),vicino a una provincia del Sikkim, stato federato dell’India, in una famiglia nomade di agricoltori. Nel 1959, a causa dell’invasione cinese del Tibet, la famiglia fuggì nel Sikkim e più tardi emigrò nel sud dell’India. Ghesce Tenphel divenne aspirante monaco all’età di nove anni, ma continuò a studiare nella locale scuola statale indiana, memorizzando le scritture buddhiste durante le sue vacanze. A 17 anni ottenne dalla famiglia il permesso di entrare nell’ Università monastica di Sera Je (trasferita dal Tibet nel sud dell’India), dove completò i 21 anni di formazione tradizionale scolastica. Ghesce Tenphel si è laureato con lode nel 1994, ottenendo il diploma universitario di Ghesce Lharampa, il dottorato più alto del buddhismo tibetano conferito nella tradizione Ghelug. In seguito ha studiato i tantra per un anno, nel collegio tantrico del Gyu-To. Dal 1998 è Maestro residente dell’Istituto Lama Tzong Khapa, dove tiene numerosi corsi di buddhismo, brevi e di media durata (aperti a tutti), e lezioni sui trattati canonici nei diversi programmi di studio proposti dall’Istituto.

Gioacchino Ku Allasia

Si occupa di discipline olistiche dal ’79. Diplomato al Kushi Institute di Boston, ha completato la formazione in Craniosacrale presso il Milne Institute di San Francisco. Esperto di Macrobiotica, Shiatsu e Craniosacrale, fondatore e direttore per 14 anni della scuola di Shiatsu-Ki di Firenze, ha tenuto corsi e seminari in Italia e all’estero. Ha pubblicato libri e video per Macro Edizioni: “Contro tutti i pronostici”, “Manuale di Self Shiatsu”, “Manuale di Auto trattamento Craniosacrale” e per Infinito Edizioni nel 2012 “La Forza delle mie mani”. Segue da anni il monaco Shingon Rev. Jomyo Tanaka che nel ’94 gli hanno conferito il nome spirituale di Ku (vacuità). Sono passati sotto le sue mani personaggi come Peter Gabriel, Alejandro Jodorowsky, Oliviero Toscani e tanti altri.

Dettagli

Data:
22 settembre 2018
Ora:
10:30 - 19:30
Categorie:

Luogo

Borgo di Pomaia
via Poggiberna 38
Pomaia-Santa Luce, 56040 Italia

View Map

Telefono:
050685035
Sito web:
www.borgodipomaia.it

Eventi correlati